Lacci e lacciuoli (slaccio i lacciuoli)

In questi giorni di relax fisico e, soprattutto, mentale, ho avuto modo di pensare a quanti vincoli e’ stato sottoposto questo mio blog, nato sul finire del 2006 con intenti di prosecuzione delle mie agende cartacee. Vincoli di opportunità, di doverosa tutela della privacy delle persone oggetto dei miei scritti, ma anche vincoli dettati da paure di esser male interpretato oppure originati da richieste piu’ o meno lecite fatte da persone che nel tal momento ti sono state vicine. Insomma, una giungla di lacci e lacciuoli, così fitta da risultar il mio blog e me stesso che son l’autore, quasi una enigmistica da decriptare con più’ o meno difficolta’. Ebbene mi chiedo, e’ giusto esercizio questo? Oppure dovrei essere piu’ “facile” nell’interpretabilita’? L’idea e l’orientamento andrebbe verso lo slacciare i lacciuoli. Salvaguardando la riservatezza delle persone, credo che dovrò avere minori timori nello scrivere di fatti che reputo importanti. Senza paura di creare problemi ad altri, se cio’ da raccontare corrisponde a verita’ o a fatto acclarato e pubblico. Basta condizionamenti e stop al “cosa pensera’ la gente” che conosce le mie vicende…Via invece ad un blog più’ sereno e certo piu’ schietto. Questo, naturalmente, senza fare del pettegolezzo e senza scendere nella menzogna…E’ un compito che mi sono sempre dato, insieme a quello di raccontarmi un po’…Chissà che non ci riesca…

un abbraccio a chi mi legge.

Particella.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...